NuovaCIE – Alcune novità: A partire dal 19 marzo 2018 il Comune di Vobbia rilasceràla carta d’identità elettronica (CIE) in sostituzione di quella cartacea.

Cosa è

La CIE è un documento personale di identità con dimensioni di una carta di credito e contiene la foto, i dati del cittadino ed elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione.

È dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell’identità del titolare, comprese le impronte digitali, consente l’autenticazione in rete per fruire dei servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e abilita all’acquisizione di identità digitali sul Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).

A differenza del documento cartaceo, la CIE viene emessa, stampata e inviata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, al quale l’Ufficio Anagrafe inoltra telematicamente la richiesta avanzata dal cittadino unitamente ai suoi dati, fotografia ed impronte digitali.

Contiene i seguenti dati:

  • Comune di emissione del documento
  • nome, cognome, luogo, data di nascita, numero dell’atto di nascita, sesso, statura, cittadinanza, indirizzo di residenza e fotografia del titolare
  • immagine della firma e di 2 impronte digitali del titolare, (solo per i cittadini che abbiano già compiuto i 12 anni di età)
  • l’eventuale validità per l’espatrio
  • nome dei genitori (nel caso di carta d’identità di un minore)
  • codice fiscale

 

Chi può richiedere la CIE

La Carta di identità elettronica può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza o presso il Comune di dimora.

Viene inoltre rilasciata in caso di smarrimento, furto o deterioramento della carta ancora in corso di validità. Il rinnovo può essere richiesto a partire da 6 mesi prima della data di scadenza.

Non è previsto il rinnovo a seguito di variazione di dati riguardanti lo stato civile o la professione o l’indirizzo di residenza.

Attualmente la carta d’identità elettronica non può essere rilasciata ai cittadini italiani residenti all’estero iscritti all’Anagrafe Italiana Residenti all’Estero (AIRE) in quanto il rilascio del documento è subordinato all’allineamento dei dati anagrafici nel sistema dell’Indice Nazionale delle Anagrafi (INA/SAIA).

Se il richiedente è un minore deve presentarsi accompagnato da uno o da entrambi i genitori o dal tutore munito di documento di riconoscimento valido.

 

Come ottenerla

La nuova procedura di rilascio della CIE ha tempi più lunghi rispetto a quelli per il rilascio del documento cartaceo e, pertanto, sarà possibile richiederla:

1. previo appuntamento online collegandosi al sito “https://www.prenotazionicie.interno.gov.it”.

Il cittadino dovrà registrarsi per ottenere le credenziali e quindi prenotare l’appuntamento per il rilascio del documento, in base alle disponibilità giornaliere del Comune; il servizio sarà garantito in tutti i giorni negli orari di apertura al pubblico dell’Ufficio Anagrafe e recarsi nel giorno e l’ora fissati per l’appuntamento, allo sportello anagrafico munito della ricevuta di prenotazione.

2. previo appuntamento telefonico contattando gli uffici comunali (010939311) dal lunedì al sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,00.

3. recandosi presso l’Ufficio Anagrafe dal lunedì al sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,00.

 

Documentazione da produrre

Al momento della richiesta del rilascio della CIE dovrà essere prodotta la seguente documentazione:

  1. carta regionale dei servizi (CRS) o codice fiscale
  2. 1 fototessera in formato cartaceo, con dimensione 35 x 45 mm (larghezza x altezza), recente, a colori con sfondo chiaro (stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto) o elettronico su supporto USB (formato png o jpg, risoluzione di almeno 400dpi e una dimensione massima non superiore a 500KB);
  3. carta di identità scaduta/deteriorata o, in caso di furto o smarrimento, la denuncia in originale e un altro valido documento di identificazione;
  4. passaporto e permesso di soggiorno valido, se il richiedente è un cittadino di un Paese non comunitario. Se il permesso di soggiorno è scaduto è necessaria la ricevuta della richiesta di rinnovo in originale.

Si evidenzia che il cittadino che effettua la prenotazione ha la precedenza rispetto agli altri utenti.

Si suggerisce di evitare l’accesso non prenotato agli uffici comunali, almeno telefonicamente, per non dover troppo attendere ovvero non poter richiedere la CIE.

Al momento del rilascio potrà essere firmato il modulo per l’eventuale scelta di assenso o diniego alla donazione degli organi.

 

Validità per l’espatrio

La CIE vale come documento di identità e, se richiesta dal cittadino italiano valida per l’espatrio, è equipollente al passaporto per recarsi nei Paesi dell’Area Schengen, e nei paesi con i quali l’Italia ha sottoscritto accordi. Quando non è valida per l’espatrio, sulla carta appare apposita dicitura.

È sempre rilasciata non valida per l’espatrio per i cittadini stranieri (comunitari ed extracomunitari) maggiorenni e minorenni.

Per i minori, la CIE può essere rilasciata valida per l’espatrio con l’assenso di entrambi i genitori che, insieme al minore, devono recarsi presso l’Ufficio Anagrafe ovvero uno dei genitori deve presentare il relativo modulo già sottoscritto dall’altro genitore corredato dalla fotocopia del documento di identità, in corso di validità. Per un elenco aggiornato dei Paesi in cui è possibile entrare con la carta d’identità, si consiglia di consultare il sito www.viaggiaresicuri.it, selezionando il Paese di interesse.

 

Durata e rinnovo

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il rinnovo può essere richiesto 6 mesi prima della data di scadenza stessa.

Il minore di quattordici anni, deve viaggiare con uno dei genitori o con chi ne fa le veci e per andare all’estero è necessario che nel documento siano scritti i nomi dei genitori o di chi ne fa le veci.

 

Tempi di consegna

La consegna avviene tramite posta ordinaria, di norma, entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta all’indirizzo indicato dal richiedente.

La CIE viene consegnata tramite servizio postale e per il ritiro può essere indicato, al momento della richiesta, un delegato.

Su richiesta il ritiro potrà essere effettuato anche direttamente in Comune.

Al termine della procedura di richiesta al cittadino verrà rilasciato un modulo con il riepilogo dei dati contenente il numero della CIE e la prima parte del PIN e PUK (la seconda parte sarà contenuta nella lettera che verrà spedita dall’Istituto Poligrafico).

Si precisa che questo modulo di riepilogo non costituisce un sostitutivo del documento d’identità.

 

Smarrimento e sottrazione della carta

È necessario fare la denuncia presso le autorità di Pubblica Sicurezza (Carabinieri) ed esibirla in Anagrafe in originale presentandosi con un documento di riconoscimento valido.

Furto o smarrimento all’estero: è valida la denuncia fatta presso il Consolato o Ambasciata italiana. Nel caso di denuncia fatta presso altri organi stranieri (es. Polizia locale) la stessa dovrà essere rifatta in Italia e successivamente consegnata all’Anagrafe.

 

Quanto costa

La carta d’identità elettronica costa:

  • RILASCIO: euro 22,21 (€ 16,79 per la stampa e la spedizione a carico del Ministero e € 5,42 per i diritti fissi e di segreteria),
  • DUPLICATO: euro 27,37 in caso di furto o smarrimento (€ 16,79 per la stampa e la spedizione a carico del Ministero e € 10,58 per i diritti fissi e di segreteria)

 pagabili in contanti direttamente allo sportello.

 

Donazione organi e tessuti

La CIE prevede anche la facoltà per il cittadino maggiorenne di indicare il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte.

Al momento della richiesta della CIE ogni cittadino maggiorenne può dichiarare, se lo vuole (non è un obbligo), la volontà in merito alla donazione dei propri organi: è previsto il consenso, ma anche il diniego esplicito. Tale dichiarazione verrà acquisita dal Sistema Informativo Trapianti (S.I.T.).

Eventuali modificazioni della propria volontà espressa potranno essere effettuate in qualsiasi momento presso la propria ASL, presso l’Ufficio Anagrafe o al successivo rinnovo della carta d’identità elettronica stessa.

 

Deroghe per l’emissione della CIE

Sarà possibile richiedere il documento d’identità in formato cartaceo solo ed esclusivamente nei casi previsti dalla circolare del Ministero dell’Interno n. 4 del 31.03.2017 ovvero, in casi di reale e documentata urgenza per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale, partecipazione a concorsi o gare pubbliche e ai cittadini iscritti all’AIRE

 

Carta d’identità cartacea

La carta d’identità cartacea resta valida fino alla scadenza. Non deve quindi essere sostituita con quella elettronica.

 

Link utili


www. cartaidentità.interno.gov.it

https://www.prenotazionicie.interno.gov.it

 

Contatti


Servizi demografici

tel. 010939311

mail: servizidemografici@comunedivobbia.com

PEC: comune.vobbia@pec.it

Orario di Ricevimento:
da lunedì a sabato dalle ore 10,00 alle ore 12,00

ovvero in altro orario previo appuntamento telefonico